Kahlil Gibran,Il silenzio

Il silenzio Il silenzio è uno dei misteri dell’amoreSono continuamente torturato dal gran parlare della gente.Un torrente di parole, parole,parole: il puro e semplice lavorio di menti irrequiete e cuori gorgoglianti sciorinato senza alcun filtro di consapevolezza mi procura una vera sofferenzaDepongo la parola che vorrei pronunciare nel cuore stesso del silenzio:il silenzio conserva tutto ciò che diciamo con sentimento, … Continua a leggere

Guido Caldiron,Noir, il romanzo dell’inquietudine scandinava

Noir, il romanzo dell’inquietudine scandinava di Guido Caldiron All’indomani della strage di Oslo in molti hanno ripensato alle parole di Stieg Larsson che nel 1995, pochi giorni dopo che un fanatico dell’estrema destra americana aveva fatto esplodere un furgone sotto un edificio federale di Oklahoma City uccidendo quasi duecento persone, aveva scritto: «Anche a Stoccolma potrebbe avvenire un attentato del … Continua a leggere

Guido Caldiron,Noir, il romanzo dell’inquietudine scandinava

Noir, il romanzo dell’inquietudine scandinava di Guido Caldiron All’indomani della strage di Oslo in molti hanno ripensato alle parole di Stieg Larsson che nel 1995, pochi giorni dopo che un fanatico dell’estrema destra americana aveva fatto esplodere un furgone sotto un edificio federale di Oklahoma City uccidendo quasi duecento persone, aveva scritto: «Anche a Stoccolma potrebbe avvenire un attentato del … Continua a leggere

Aldo Giannuli,Una idea della Storia dura a morire

da www.aldogiannuli.it Una idea della Storia dura a morire C’è una idea dura a morire – e che riecheggia in molti interventi variamente modulata- per la quale la Storia è una specie di ancella della politica cui spetta essenzialmente un ruolo di fiancheggiamento propagandistico finalizzato a tenere serrate le fila e, possibilmente, a reclutare consensi nel campo altrui.Naturalmente, non ci … Continua a leggere

GIUSEPPE GRANIERI, Abbiamo ancora bisogno delle librerie?

da LA STAMPA 23/7/2011GIUSEPPE GRANIERI, Abbiamo ancora bisogno delle librerie? La liquidazione di Borders, una delle maggiori catene di librerie americane, ha un significato molto profondo. A partire da quasi undicimila posti di lavoro a rischio e dalle possibili implicazioni economiche anche per gli editori e per gli autori.Ma la notiza ha avuto anche un valore emotivo forte per tutto … Continua a leggere

Michele Brambilla, La differenza fra un treno e un golpe

da LA STAMPA 4/7/2011 La differenza fra un treno e un golpe MICHELE BRAMBILLA Sarebbe fin troppo banale condannare la guerriglia in Val di Susa dicendo che mai e poi mai si può giustificare l’uso della violenza, che una cosa sono le proteste pacifiche e un’altra i lanci di pietre e di bombe carta, eccetera eccetera. Tutte considerazioni ovvie, anche … Continua a leggere

Laura Tussi,BEBO STORTI promuove “PER NON DIMENTICARE”

 BEBO STORTI promuove “PER NON DIMENTICARE”   Cara Amica, Caro Amico, anche BEBO STORTI sostiene il Progetto “Per Non Dimenticare” di Nova Milanese, per introdurre una nuova stagione politica all’insegna del cambiamento, per lanciare ponti di dialogo tra le generazioni, parlando ai giovani, alle donne, a tutti coloro che attendono un’occasione di rinascita, una svolta, tramite messaggi di Pace, di solidarietà, … Continua a leggere

Giorgio Nebbia,Se un giorno il petrolio scomparisse

Se un giorno il petrolio scomparisseData di pubblicazione: 16.05.2011 Autore: Nebbia, Giorgio Storia del nostro uso e abuso del petrolio. Da La Gazzetta del Mezzogiorno, 15 maggio 2011 (m.p.g.) Il petrolio si è affacciato come importante fonte di energia negli ultimi decenni del l’Ottocento, con una produzione relativamente modesta; nel 1900 il consumo mondiale di petrolio era di 30 milioni … Continua a leggere

Flavio Ermini,Discorso sulla via estetica alla liberazione

Discorso sulla via estetica alla liberazione Flavio Ermini Discorso sulla via estetica alla liberazione Cominciamo con un’osservazione di Rousseau del 1762 e tuttora tragicamente attuale: «L’essere umano è nato libero e ovunque è in catene». E sono catene stringenti, come ognuno di noi ben sa. Domandiamoci: dove iniziano queste catene? Iniziano nella dottrina borghese che domanda all’essere umano: «Quanto paghi?» … Continua a leggere

Renato Zero: “I veri geni li puoi toccare”

ARCHIVIO CARTACEO | di Marco Travaglio 6 maggio 2011 Più informazioni su: Cofanetto, Diario Di Uno Zerofolle, Intervista, Renato Fiacchini, Renato Zero, Seizero Renato Zero: “I veri geni li puoi toccare” Un cofanetto per festeggiare 60 anni di vita e 45 di carriera. “Approfitto della musica per cercarmi, rassicurarmi e mandare gli analisti a quel paese”. La canzone? “La scatti … Continua a leggere