un blog di poesia femminile

“FRAGILI GUERRIERE – poepiche” di ROSARIA LO RUSSO e DANIELA ROSSI
2011-04-07 di Gloria Gaetano

 

delvaux _.jpgEcco, ho deciso di fare un’antologia di poesia al femminile con quasi tutte voi, ma anche con le poetrici di altri paesi. Poesia attuale, Certo Maria grazia e Gilda le ho già lette,
Inserisco pezzi del Manifesto, o riscrivo.
Sono seccata di vedere case editrici a pagamento che impongono poesie liriche, piccolissime, con una quantita standard di aggettivi, E poi, su un blog che forse conoscete si dice che le donne non faranno mai un capolavoro, nè poesia buona. Vogliono tutto in serie. per i romanzi un po’ porno eun po’ horror, o pseudostorici. Agli autori affermati chiedono di scrivere un libro all’anno. Così certo capolavori non ce ne saranno più. Mai. Le donne scrivono da un secolo… e i maschi da millenni.J.Austen nascondeva i fogli alla famiglia.. Allora dimostriamo che certa poesia fa parte del manierismo new ermetic. Che dite procedo’ Insersco anche arabe, americane,francesi, inglesi,prendendole dal blog. Ne ho trovate parecchie, ma se mi date qualche nome ancora…Non ce ne sono molti di libri così…
 

“FRAGILI GUERRIERE – poepiche” di ROSARIA LO RUSSO e DANIELA ROSSI
2011-04-07 14:14:24|di Gloria Gaetano

Questo è un blog libero e,veramente interattivo.
Vorrei fare un accenno a Bachtim che è stato riportato,di lato, e alla sua affermazione che il romanzo, la narrativa si sarebbero estesi su tuttia la letteratura,anche la poesia,che diviene sempre più epos, e epos urbano . Quest’affermazione trova riscontro anche in Berardinelli, che vede la tendenza alla narrazione estendersi nella poesia. Lio lirico è morto?
Forse soprevvive in qualche brevissima e pulitissima poesia evocativa, certamente apprezzabile, ma di un nuovo ermetismo che non risponde alle esigenze di sofferenza collettiva, di disagio, e di volontà di resistere alle sopraffazioni sociali e economiche di questa nostra stagione storica.Non è più tempo di poesie belle e cesellate, ma di rabbia e scontento, e anche di ’amore’,di etica. Mi annoterò i nomi che suggerite, perchè vorrei fare una anotologia di queste poetrici italiane e straniere.
Ho letto un articolo in cui si sostiene che forse noi non scriveremo mai bene come gli uomini e non faremo mai capolavori.
Allora voglio dimostrare che il petrarchismo non è attuale. E quindi diviene estraneo anche al nostro sentire.
 

“FRAGILI GUERRIERE – poepiche” di ROSARIA LO RUSSO e DANIELA ROSSI
2011-03-19 14:51:07|

Condivido la proposta di un’epica al femminile intesa come apertura e non condizione riservata. E’ tuttavia necessario operare in giustizia. Il femminismo con le stesse regole del potere maschile non può essere credibile. Ritengo perciò che la poetica-poepica debba misurarsi con i nomi della letteratura rimossi dal potere. Che dire per esempio di Maria Grazia Lenisa? Del silenzio di troppe donne e studiose su libri come “Erotica” e la “Laude dell’identificazione con Maria” e “Verso Bisanzio”? Prima di rispondere con il silenzio, dovremmo saper dialogare con il femminile rimosso, prendercene cura. Perciò propongo le riflessioni di questa poesia, tratta da “L’ombelico d’oro” (Bastogi, 2003):

SUPPLICA DEL POTERE

“Essere premiati per la
propria onestà è sconvolgente
ti fa sentire disonesto”(D.Bòccardi)

Il potere depresso, letterario del secolo
sconnesso
in agonia, disse a Lenisa:
Mia spina
nel fianco, fammi morire dolcemente, pia
per le tue mani sia l’eutanasia, favorita
senz’altro dalla rima.
Premevo l’ombelico
e volò via.
Restava l’equazione straordinaria:
passato più futuro con l’eguale d’un presente
immortale.
 

un blog di poesia femminileultima modifica: 2012-07-31T10:33:00+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento