Attilio Mangano,Gli amici

GLI AMICI
Gli amici della prima giovinezza
erano due, il primo della classe
e il bello della scuola, fortunati
nella vita e in amore. Io ero goffo
Unknown.jpeg

ma godevo del loro saper fare,
imparando qualcosa tutti i giorni,
senza invidia ma con naturalezza
accettato dalle loro ragazze.

Forse il merito fu della poesia,
del mio sapere scrivere qualcosa
di diverso, della strana allegria
che contagiava uno stare al mondo
senza rancori e senza stare in posa.

Le prime sbronze alle feste da ballo
con dei liquori dolci e lo speciale
assenso di complicità ballando
se lei ci stava e si stringeva stretta,
era segreta la prova del nove.

Piccoli giochi, libertà sessuale
sul corridoio o sul balcone quando
faceva il primo buio della sera.
Uno di noi di guardia e l’altro fuori
ecco la storia di quei primi amori.,

Attilio Mangano,Gli amiciultima modifica: 2012-06-29T18:14:22+02:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento