Punto Rosso, “GIULIO GIRARDI, una vita al servizio della causa dei poveri e degli ultimi

 

 

guga32.jpg“GIULIO GIRARDI, una vita al servizio della causa dei poveri e degli ultimi Dopo un lungo e penoso periodo di malattia ci ha lasciti Giulio Girardi. Con Giulio abbiamo condiviso tanta strada. Dai tempi del Cipec, il centro culturale di Democrazia Proletaria, e del primo convegno sulla Teologia della Liberazione, nel lontano febbraio 1985. Il cammino con lui è poi proseguito con il Punto Rosso, con i libri che abbiamo pubblicato, con i convegni e le conferenze nei quali ha portato il suo sapere, la sua passione, il suo impegno militante. Ma Giulio per molti di noi è stato l’ispiratore, assieme ad altri, già da prima, dagli anni sessanta e settanta, di una scelta di vita, di uno spartiacque. Che è possibile pensare e agire la testimonianza cristiana nella carne e nel sangue della storia e della società. Che è possibile conciliare cristianesimo e marxismo, che è possibile non venir meno al Vangelo, alla opzione preferenziale per i poveri, anche a costo di essere sconfessati e banditi dalle gerarchie ecclesiastiche, come puntualmente e dolorosamente è avvenuto per lui nel 1977. Giulio è stato un maestro per molti di noi. Amico e fratello della rivoluzione sandinista, della rivoluzione cubana, della rivoluzione bolivariana in Venezuela, dell’indigenismo, soprattutto in America Latina, Giulio non si è mai sottratto o risparmiato nello schierarsi ogni volta che gli accadimenti o le svolte storiche lo interpellavano. Ci viene meno una grande persona, il fratello, il compagno e per questo ci sentiamo più soli, diminuiti. Grazie Giulio, e che le tue tanto agognate Pace e Giustizia ti siano vicine nel tuo ultimo tragitto. Associazione Culturale Punto Rosso”.

Punto Rosso, “GIULIO GIRARDI, una vita al servizio della causa dei poveri e degli ultimiultima modifica: 2012-02-29T10:14:08+01:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento