Maria Granati, L’ironia della storia

L’ironia della storia e la cecità della politica 856791c2d63f98b6.jpeg

 

Cari amici, Il titolo mi è venuto promettente, ma non è che io abbia molto da aggiungere a quanto scritto oggi da Arlacchi, e da altri nei giorni scorsi sulle “rivoluzioni” nel nord-africa e M.O. Solo due battute:
Dopo tante guerre di esportazione della democrazia, su cui ci siamo scontrati, ecco una lezione: le facce dei giovani, e quante donne in piazza al Cairo a gridare: vogliamo la democrazia, basta con i dittatori!, altro che scontro di civiltà dove noi eravamo la civiltà e la democrazia e gli altri il fondamentalismo e la violenza. E nessuno l’aveva previsto, certo non in questi termini. E guarda tu se dovevamo, in questo momento cruciale, trovarci tra i piedi l’unico leader dell’occidente democratico amico del dittatore, alleato con uno come Bossi, che pensa solo a come impedire gli sbarchi!. Quale occasione stiamo perdendo, noi e l’Europa, meno imbarazzata di noi ma ugualmente incapace di svolgere il suo ruolo!
Ci rendiamo conto di quello che ci sta succedendo? E nei prossimi giorni dovremo occuparci di come in Italia gli imputati che siedono in parlamento riformeranno il processo penale, la giustizia e persino la corte costituzionale? Non riesco a crederci. Mi sembra un incubo…
Saluti a tutti
Maria

Maria Granati, L’ironia della storiaultima modifica: 2011-02-23T17:15:07+01:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento