Elsa Morante, Non piangere pupè

“Non piangere pupé, che il cane tuo s’è messo le ali, è diventato una palombella, e è volato in cielo”.Nel dirgli questo, essa mimò, con le due palme alzate, il bàttito di due ali. Useppe, che credeva a tutto, sospese il pianto, per seguire con interesse il piccolo movimento di quelle mani […].“L’ali ? pecché l’ali ?”“Perché è diventato una … Continua a leggere

gIULIO fERRONI,raccontare il 1968. Giulio Ferroni sull’Uso della vita

Raccontare il 1968. Giulio Ferroni sull’Uso della vita Scritto da Giulio Ferroni 18 Febbraio 2013. Categoria: Plausi e botte Come raccontare il Sessantotto? E come raccontarlo non in un’ottica solo storiografica né in una diretta prospettiva politica, evitando amplificazioni eroiche, scatti apologetici, recriminazioni, revisioni critiche, svolgimenti polemici, ecc.? E come raccontarlo quando lo si è vissuto, si è stati dentro … Continua a leggere

Dario Borso,finalmente siamo un paese normale

Dario Borso ha pubblicato qualcosa in LEVIATANO    Dario Borso    20 febbraio 1finalmente siamo un paese normale, anzi meglio della germania: lì ci è voluta una tesi coopiata per far dimettere uno, qui basta un’aggiunta al curriculum…    <Etico ti Ensemble>www.youtube.com   Paola Turci, Elio e Gianpiero Jam Kesten cantano Etico Ti

Nick Cave & The Bad Seeds, Jubilee Street

Nick Cave & The Bad Seeds,Jubilee Street On Jubilee Street there was a girl named BeeShe had a history, but she had no pastWhen they shut her down, the Russians moved inNow I’m too scaredI’m too scared to even walk on pastShe used to say“All those good people down on Jubilee StreetThey ought to practise what they preach”Yeah, they ought … Continua a leggere

Doukas, Errata corrige

doukas ha scritto un nuovo commento in risposta al tuo post http://ciaomondoyeswecan.myblog.it/archive/2013/02/06/giovanna-corradini-un-libro-di-documenti-su-giuliano-scelba.html nel tuo blog CIAO MONDO yes we can: “Le scrivo qui non potendo contattarLa altrimenti. Vorrei segnalarLe che in un Suo precedente post http://ciaomondoyeswecan.myblog.it/archive/2012/11/09/giorgio-linguaglossa-basta-cosi-raccolta-postuma-di-w-szymbo.html#commentsc’è un errore. Riprendendo un post di G. Linguaglossa ha inavvertitamente attribuito alla Szymborska una poesia (quella numerata con VII) in realtà di Maria Benedetta … Continua a leggere

Antonio Bux ,. Le simmetrie del quotidiano

   Silloge di Antonio Bux Le simmetrie del quotidiano Nomi, simmetrie, geometrie. Il magma dell’infinito che tenta di rintracciare un punto di orientamento in un viaggio che pare senza fine e futuro. Tra immagini d’inconscio, memoria e quotidiano s’innesta il far poesia del trentenne Antonio Bux (pseudonimo di Fernando Antonio Buccelli). La sua corposa silloge Trilogia dello Zero (pp. 350, … Continua a leggere

Emiliano Brancaccio, RICORDO DI LUIGI SPAVENTA

edì 8 gennaio 2013 il manifesto, 8 gennaio 2013 di Emiliano Brancaccio L’economista Luigi Spaventa è morto domenica, a Roma, all’età di 78 anni. Docente di economia politica alla Sapienza, fu deputato della sinistra indipendente negli anni Settanta, poi ministro del Bilancio del governo Ciampi, quindi presidente della Consob. Alle elezioni del 1994 gli toccò la sfida impossibile di fronteggiare … Continua a leggere

Antonin Kosik – Incomprensione

Antonin Kosik – Incomprensionepubblicata da Vladimir D’Amora il giorno Giovedì 13 ottobre 2011 alle ore 19.58 ·     Carmen Muñoz conobbe Juan González nella primavera dell’anno in cui si moltiplicarono i cani randagi e che precedette la grande inondazione. I cani che scorazzavano per i campi erano così numerosi che devastavano le messi, sbucavano da ogni dove, avevano gli occhi paciosi … Continua a leggere

Benedetto Vertecchi,Se anche l’operaio vuole il figlio dottore. Gli effetti della riforma Gelmini

SABATO 15 DICEMBRE 2012Se anche l’operaio vuole il figlio dottore. Gli effetti della riforma Gelmini Si iniziano a vedere gli effetti della cosiddetta “riforma” Gelmini, cioè dello smantellamento sistematico avvenuto negli anni scorsi della scuola pubblica come pilastro dei diritti di cittadinanza sanciti dalla Costituzione repubblicana. Che a troppi in questo Paese dia fastidio che “anche l’operaio vuole il figlio … Continua a leggere

Antonio Gnoli,Parigi, o cara. Walter Benjamin e Charles Baudelaire

VENERDÌ 14 DICEMBRE 2012Parigi, o cara. Walter Benjamin e Charles Baudelaire Finalmente disponibile il monumentale studio di Walter Benjamin su Baudelaire applicazione geniale e visionaria delle sue tesi sulla storia. Benjamin ribalta l’immagine di un Baudelaire sognatore tardo romantico per evocare un poeta modernissimo, una sorta di  ardimentoso navigatore nel mare tempestoso della società consumistica e metropolitana simboleggiata da una … Continua a leggere