Borges,Afterglow

Afterglow   Sempre è commovente il tramontoper indigente o sgargiante che sia,ma più commovente ancoraè quel brillìo disperato e finaleche arrugginisce la pianuraquando il sole ultimo si è sprofondato.Ci duole sostenere quella luce tesa e diversa,quella allucinazione che impone allo spaziol’unanime paura dell’ombrae che cessa di colpoquando notiamo la sua falsità,come cessano i sogniquando sappiamo di sognare.1

Dario Bellezza, Roma 1989

Dario Bellezza, Roma 1989 È avventizio il mio essere reale.Sleale è insistere su chi sono io.‘Il punto partenza e scontatol’arrivo è certo nello statoattuale: morte come sostanzao strato finale di un cuore malato.Oh, vorrei rinascere, ritornare indietroma non posso. Troppo ho peccatodi peccati non miei, attribuitia posteri, mancati inganni.Cerco amori nuovi, violente sere.Perdono chiedo a chi non amai.Forse verrò domani … Continua a leggere

Vladimir D’Amora,Analogico Avatar

Vladimir D’Amora    29 settembre Analogico AvatarAvatar per lo più soffriva d’insofferenza, non gradiva prendere piacere. Quando soffriva d’altro, ed era già un certo, suo piacere, Avatar restava dentro a spostare e rimontare, talvolta bastava restare per funzionare. Fuoriuscire o restare, non faceva quasi differenza. Poi si tornava.Quando si sconnetteva, semplicemente gli restavano fuori, a sua disposizione, dei funzionamenti nudi, inimmaginati, … Continua a leggere

Giorgio Morale , Vivalascuola. Concorso, Tfa e figli di nessuno

Carissimi, vivalascuola questa settimana è dedicata al “concorsone”: http://lapoesiaelospirito.wordpress.com/2012/09/24/vivalascuola-118/ Quello fatto per giovani e meritevoli, come dicono il ministro Profumo e i suoi portavoce? In realtà giovani e meritevoli sono esclusi dal nuovo concorso, mentre i docenti già abilitati per aver vinto un concorso dovranno rifarlo. Inoltre: i posti previsti dal concorso (11.000 in tre anni) sono inferiori persino al … Continua a leggere

Emiliano Morreale, Fellini politico

Leparoleelecose Sito    28 settembre 12.11.46Emiliano Morreale, Fellini politico “L’opera di Fellini è anche quella di un grande antropologo, e i primi ad accorgersene furono certi scrittori, da Oreste Del Buono a Italo Calvino, che a partire da Amarcord scrisse la memorabile “Autobiografia di uno spettatore”. A raccontare il rapporto tra Fellini e la realtà politica dell’Italia è ora il libro … Continua a leggere

Licia, Claudia, Silvia Pinelli.Ricordando Rostagno

Maddalena Rostagno‎25 settembre, Milano, Ricordando Rostagno   Ci sono persone che sentiamo vicine, che ci sono state vicino e che non abbiamo mai incontrato.Persone che, in tempi in cui nulla era scontato, non si accontentarono delle versioni ufficiali e fecero propria la nostra battaglia, chiedendo e pretendendo di sapere cosa accadde quella notte, in cui Pino precipitò da una finest … Continua a leggere

GARCIA LORCA, Giaccio da solo nella casa silenziosa,

GARCIA LORCA   Giaccio da solo nella casa silenziosa, la lampada è spenta,e stendo pian piano le mie maniper afferrare le tue,e lentamente spingo la mia fervente boccaverso di te e bacio me fino a stancarmi e ferirmi– e all’improvviso son sveglio,ed intorno a me la fredda notte tace,luccica nella finestra una limpida stella –o tu, dove sono i tuoi … Continua a leggere

Modernismo antiborghese: Daniela Brogi su “Manhattan Transfer” di John Dos Passos.

Leparoleelecose Sito ha pubblicato qualcosa in So che non so ciò che so      Leparoleelecose Sito    27 settembreModernismo antiborghese: Daniela Brogi su “Manhattan Transfer” di John Dos Passos. “Manhattan Transfer trae il titolo dal nome di un famoso scambio ferroviario di New York. Per certi aspetti, soprattutto tecnici, è il romanzo più radicalmente antiborghese che sia stato scritto, perché incendia … Continua a leggere

Milano ricorda M.Rostagno,una mente creativa

Milano ricorda M.Rostagno,una mente  creativa In questa settimana a Milano si ricorda il 24 anniversario  dell’assassinio di Mauro Rostagno . Rostagno venne ucciso  alla periferia  di  Trapani dove da anni aveva messo in piedi un centro per dare un luogo per curarsi a chi era dipendente dalle droghe . L’assassino chiudeva drammaticamente uno dei periodi piu’ intensi della vita di Mauro dopo  gli … Continua a leggere

Milano ricorda M.Rostagno,una mente creativa

Milano ricorda M.Rostagno,una mente  creativa In questa settimana a Milano si ricorda il 24 anniversario  dell’assassinio di Mauro Rostagno . Rostagno venne ucciso  alla periferia  di  Trapani dove da anni aveva messo in piedi un centro per dare un luogo per curarsi a chi era dipendente dalle droghe . L’assassino chiudeva drammaticamente uno dei periodi piu’ intensi della vita di Mauro dopo  gli … Continua a leggere