Mario Ricciardi, Sei liberale? Prova a pensarti socialista

fotti il potere.jpeg

<http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2011-02-27/liberale-prova-pensarti-socialista-082314.shtml?uuid=AauhJ1BD>

 

Sei liberale? Prova a pensarti socialista

Mario Ricciardi

A poco più di un anno dalla scomparsa è difficile scrivere di G.A. Cohen al passato. Quando è stato colpito dall’ictus che in poche ore ne ha causato la morte, Cohen aveva appena dato alle stampe il suo ultimo lavoro Why Not Socialism?, un breve saggio che presenta una serrata difesa del socialismo come sistema di organizzazione sociale che, pur essendo difficile da realizzare, è moralmente più attraente delle alternative basate sull’accettazione del perseguimento dell’interesse personale come motivazione principale dell’agire umano. Un modello di come sia possibile fare filosofia in modo accessibile a tutti, senza fingere che le cose siano più semplici di quel che sono, e senza indulgere nel tono oracolare in voga tra certi critici contemporanei del mercato e delle teorie liberali della giustizia.
Al centro del libro c’è un esperimento mentale. Al lettore si chiede di immaginare come si regolerebbero un gruppo di persone che intendono trascorrere qualche giorno fuori casa campeggiando, avendo come unico scopo comune quello di divertirsi e di fare ciò che piace a ciascuno. In una situazione del genere emergerebbero naturalmente due principi di cooperazione. Uno che assicura l’eguaglianza e l’altro che promuove lo spirito di comunità tra i partecipanti alla gita operando come vincolo rispetto alle interpretazioni del primo principio che potrebbero avere l’effetto di rovinare l’esperienza di vita in comune. Ovviamente, Cohen si rende ben conto che la gita di cui ci parla è ben diversa da una società politica. Tuttavia, questo è il punto di fondo dell’argomento, ciò non ci impedisce di esplorare la possibilità che principi simili a quelli che sono emersi al campeggio si applichino anche a realtà più complesse. Soprattutto se, come egli sostiene, l’eguaglianza è considerata un valore fondamentale anche in altri casi. A questo punto, avendo chiarito il contenuto di un ideale di cooperazione che cattura alcune delle caratteristiche tipiche della tradizione socialista, Cohen affronta nelle pagine conclusive la questione della realizzabilità dell’ideale. Si tratta di una breve e incisiva rassegna di alcune proposte teoriche recenti che suggeriscono modi di organizzare l’economia su basi diverse rispetto a quelle favorite dai difensori del capitalismo. Una lettura affascinante e divertente. Un antidoto contro la pigrizia mentale di certi liberali di cui si sentiva il bisogno.

socialismo. perché no? G.A. Cohen Ponte alle grazie, Firenze, pagg. 60|€ 13,00

Mario Ricciardi, Sei liberale? Prova a pensarti socialistaultima modifica: 2011-03-03T16:24:51+00:00da mangano1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento