Richard Florida, Classe creativa cercasi

Caffè Europa – Webzine di cultura europea e democrazia informata Classe creativa cercasi Richard Florida 15-07-2009 Questo articolo, pubblicato in Reset 113 (maggio-giugno 2009) è una versione ridotta di quello uscito su «The Atlantic». Leggi la versione completa (in inglese) Mio padre era un figlio della Grande Depressione. Nato nel 1921 a Newark, nel New Jersey, da una coppia di … Continua a leggere

Geoff Mulgan, Che succede se il capitalismo fa flop

Caffè Europa – Webzine di cultura europea e democrazia informata Che succede se il capitalismo fa flop Geoff Mulgan 15-07-2009 Questo articolo è tratto da Reset n. 113 (maggio-giugno 2009)   Il sistema bancario americano ha di fronte a sé perdite che superano i 3 miliardi di dollari. Il Giappone è in crisi. La Cina si avvia alla crescita zero. … Continua a leggere

Marco Revelli, Lo strappo di civiltà

marco revelli Lo strappo di civiltà 15.07.2009 da IL MANIFESTO Una forte denuncia dell’inciviltà italiana, rivelata dal rapporto con i migranti e confermata dalla legge appena approvata. Il manifesto, 15 luglio 2009 Le cifre della strage sono pubbliche, accessibili a tutti. Basta consultare il sito di Fortress Europe per conoscere i numeri della nostra vergogna. Nei primi quattro mesi dell’anno … Continua a leggere

Giuliana Benvenuti,Il protagonismo dello spazio

da IL MANIFESTO, 14 LUGLIO   Giuliana Benvenuti LA LETTERATURA COSTRUISCE LUOGHI INEDITI IL PROTAGONISMO dello spazio   La postmodernità ha portato con sé una sorta di svolta nella quale lo spazio è divenuto centrale a scapito del tempo. Tra le proposte recenti più interessanti per avvicinare testi letterari, filmici, pittorici, c’è quella della geocritica. Al centro non sono più … Continua a leggere

Armando Todesco, Alberoni e la Lega. E poi?

14.7.09 Alberoni e la Lega.E  poi? Il prof.Alberoni sul Corriere nei giorni scorsi ha affrontato il problema dei territori a nord di Milano e il rapporto coi voti leghisti. Descrive questo territorio pieno di natura ,di boschi e laghi ,abitato da gente attaccata ai propri paesi e di mentalita’  rigorosa  ,che vive di valori etici forti  e sicuri come la … Continua a leggere

Saverio Caruso, Il samaritano e re Artù

ll Samaritano e re Artù In margine allo scritto di Angelo Piazza La gentile fantasia della condivisione delle fragili sorti delle creature e un viso chino sul dolore del mondo sono nel samaritano che soccorre sulla solitaria via di Gerico, resa più deserta dal passaggio di uomini di fede che, frettolosi e indifferenti, non si fermano a porgere aiuto. È … Continua a leggere

Stefano Vaccara, La forza amara di Silone

DA notizie radicali n. 958 LA FORZA AMARA DI SILONE • da America Oggi del 13 luglio 2009, pag. 18 di Stefano Vaccara Come accaduto per altri “casi” italiani, ci è voluto tutto l’impegno e l’abilità di uno storico “straniero” per far ordine al “pandemonio” creato sul “Caso Silone” che, da circa dieci anni, era schizzato a conclusioni infamanti e … Continua a leggere

Cristina Piccino, Il 68 di Godard

da il manifesto,12 luglio Lotta di classe secondo Godard   A Marsiglia, il festival internazionale dei documentari propone il magnifico «Un film comme les autres», firmato dal padre della Nouvelle Vague e da Jean-Pierre Gorin che ripercorre il Sessantotto francese fra aule e fabbriche occupate, scontri con la polizia, immagini di archivio. In programma, anche «Les racines du Brouillard» sulla … Continua a leggere

Attilio Mangano, Il tempo del populismo e il mondo contemporaneo

IL TEMPO DEL POPULISMO E IL MONDO CONTEMPORANEO   Il successo del G8 aquilano  credo possa essere il punto di partenza per una riflessione più  attenta  che vada oltre gli aspetti più immediati.  ( Sono  note le critiche che  comprendono  sia  la possibile fine dello strumento stesso G8, sia l’insufficienza di alcune misure , ma credo che esse  non spostino … Continua a leggere

Attilio Mangano, La questione della democrazia

La questione della democrazia, vecchia, anzi vecchissima Non voglio farla lunga perché potrei partire dalla democrazia ateniese ma te la risparmio. Partiamo pure dalla  ottocentesca distinzione fra liberali e democratici, i primi fautori di parlamento, divisione dei poteri etc e i secondi fautori del principio di eguaglianza, introducendo quel DI PIU’ che porta non a criticare la democrazia ma a … Continua a leggere